Il time division multiple access (letteralmente “accesso multiplo a divisione di tempo”), sigla TDMA, è una tecnica di multiplazione in cui la condivisione del canale è realizzata mediante ripartizione del tempo di accesso allo stesso da parte dei dispositivi della rete.
Questa tecnica di multiplazione prevede la trasmissione in rapida successione dei vari dispositivi, uno in sequenza all’altro, utilizzando la propria fascia temporale precedentemente assegnata (SLOTi). Ciò consente di condividere lo stesso mezzo di trasmissione (ad es. canale in radiofrequenza) utilizzando solo una parte della sua capacità.
Il tempo complessivo necessario per consentire a tutti i dispositivi di accedere al canale e condividere le informazioni di interesse (T_CICLO) dipende dal numero di dispositivi della rete (n), dalla lunghezza dei messaggi (l), dal throughput dell’interfaccia di comunicazione (THR [b/s]),

TDMA

Figura 1: TDMA con 4 unità.

 

Il principale vincolo per una architettura efficiente in termini di utilizzo della banda disponibile è la sincronizzazione dei nodi. Per ottenere questo obiettivo, una possibile scelta consiste nell’elevare un particolare nodo al ruolo di master. Il master invierà messaggi broadcast di sincronizzazione a tutti gli altri dispositivi nella stessa rete, in modo che questi possano calcolare con precisione il proprio istante di inizio trasmissione.
In ottica di ottimizzare la banda, un’altra miglioria è l’utilizzo di slot di durata variabile: questo permette di parametrizzare in maniera più fine il tempo di invio, a seconda del tipo e del modo di funzionamento di ogni singolo dispositivo in rete.

MediCon Ingegneria è in grado di gestire la progettazione dei dispositivi wireless scegliendo la tecnologia più opportuna attraverso avanzate metodologie di simulazione, una progettazione HW/SW con componenti innovativi e metodologie allo stato dell’arte.

Contattateci per informazioni !

Voci correlate:

Collegamenti esterni: